Leggi elettorali

Tony Herrington scrive un lungo post per spiegare i meccanismi di voto del tradizionale Rewind di fine anno di The Wire e ammette che, sì, il caso di “Far Side Virtual” di James Ferraro al numero 1 è regolare ma inusuale:

The triumph of Far Side Virtual on such a low mandate is unusual in the history of The Wire‘s Rewind charts, with past Releases (or Records) of the Year usually having to garner votes from at least 25 per cent of the electorate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *