Prendere sonno.

In Inghilterra è stata appena tradotta l’ultima fatica letteraria di Umberto Eco, Il Cimitero di Praga. Il Financial Times lo recensisce in termini non esattamente positivi. Ma nessuno in Italia dice nulla; anzi, nessuno in Italia sembra aver notato la stroncatura. Il che è abbastanza strano, considerato che ogni volta che da oltremanica parte un ruttino, il giornalista collettivo è pronto con le forbici in mano a farne un copia-incolla. Peccato, perché sarebbe stata una buona occasione per tutti quegli italiani che si sono fiondati ad acquistarne una copia, alcuni anche a farsela firmare al supermercato (già: Umberto Eco firma copie nei supermercati, pare roba dell’altro mondo! Conosco gente che ha colto l’occasione per una photo-opportunity), per poi lasciarla a prendere polvere sul comodino. Certo, ogni tanto capitava che lo riprendessero in mano. Soffiata via la polvere dalla copertina, l’intento mica era quello di leggerlo. Ma di prendere sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *