Novembre 1, 2014

Questione di articoli e di generi.

ebola_virusMa si dice «l’ebola» o «ebola» e basta, senza l’articolo? E perché talvolta sui giornali o in rete, viene scritto il nome del virus con la lettera maiuscola («[l’]Ebola»)? Giulia Zoli prova a rispondere a questa domanda nella sua rubrica «Le correzioni» su Internazionale [n.1075, p. 14]:

L’italiano usa sempre l’articolo determinativo davanti a virus e malattie. Ma l’inglese no. E spesso le notizie sul virus ci arrivano proprio da fonti in lingua inglese. Probabilmente molti giornalisti hanno cominciato a omettere l’articolo senza nemmeno accorgersene, traducendo in fretta un comunicato o un lancio di agenzia. Poi il fatto che in poco tempo l’ebola si sia trasformato in una minaccia globale può aver rafforzato questa tendenza. Senza articolo e con la maiuscola, infatti, il virus fa ancora più paura: l’ebola è un’entità astratta, ma Ebola somiglia più a una minaccia personificata, che infatti ha un nome proprio.

Rimane solo un dubbio. Ma l’ebola è maschile o femminile? Nemmeno Zoli sembra riuscire a dare una risposta corretta. Essendo un virus, dovrebbe essere maschile. E infatti la giornalista scrive, ad un certo punto: «Il fatto che in poco tempo l’ebola si sia trasformato», declinando il verbo al maschile. Tuttavia, un paio di righe più sotto, confonde ancora le carte e scrive: «L’ebola è un’entità astratta», al femminile.*

Anche il Devoto-Oli non ha dubbi:

ebola (è-bo-la) s.m. invar. – Virus, altamente mortale, descritto in Sudan e in Congo nel 1976.

Però è anche vero che, nell’uso comune, si identifica la malattia che è causata dal virus. E la malattia è sempre al femminile, perciò potrebbe essere accettato (seppur non corretto) parlare dell’ebola come di «un’entità astratta», come fa Zoli. A meno che, per complicare le cose, non ci si riferisca all’ebola non tanto come alla malattia causata dal virus, quando ad uno dei suoi sintomi più comuni: la febbre. Anche in questo caso, dunque, si può declinare il termine al femminile.

* Su questa parte di post cancellata, è stata pubblicata una correzione.

Un pensiero su “Questione di articoli e di generi.

  1. Pingback: Correzioni. - Gia.Mai

I commenti sono chiusi.