Un # come dittatore.

Il Foglio se la prende, con qualche ragione, con la dittatura degli hashtag. Senza i quali

– non si sarebbe mai parlato tanto di alcune questioni che altrimenti sarebbero rimaste confinate nei soliti circuiti autoreferenziali dei media, e questo è positivo. Ma se poi un hashtag diventa come un filtro di Instagram per camuffare i colori orrendi della normalità, allora #piantiamola.