Archivio tag: estate

Tanto più che domani è solo venerdì.

E’ agosto, il primo di agosto. Ha ripreso a fare un caldo pazzesco e tu sei ancora lì che lavori. Un’altra settimana davanti, una di quelle che sembrano infinite per te che le devi vivere e velocissime per chi, invece, sta già altrove — con il fisico o con la testa.

Tanto più che domani è solo venerdì.

Una settimana che può passare soltanto in un modo. Quello più paradossale, per te che non puoi minimamente soffrire qualunque tipo di accenno alla musica latinoamericana. Non hai mai capito perché, in Italia, ci si riunisce in piazze umide e piene di zanzare per ballare su basi musicali posticce un tipo di musica che non ci appartiene. Cumbia, Orisa, Mapeye, Salsa, Merengue. Boh. E’ un po’ come mangiare sushi, lo si fa per la socialità e perché fa di un figo pazzesco ma insomma — solo che il latino americano è il sushi con l’asticella spostata ancora un po’ più verso l’alto.

Fino a che non hai scoperto questo disco con un ritardo colpevolissimo. E allora anche la musica latinoamericana ti sembra bellissima e staresti lì a ballarla e ad ascoltarla per ore. Hai finalmente capito che, anche dentro lì, ci sono differenze mica male: c’è il cestone con le offerte speciali (da dove proviene il 99% dei dischi passati alle feste latinoamericane) e poi c’è il resto.

Che resto. Anche se domani sei al lavoro e manca ancora una settimana — che poi, sinceramente, ci si riposa davvero e del tutto?