Archivio tag: giustizia

Un processo tipico delle società di massa

Matteo-Renzi

Antonio Polito sul Corriere della Sera analizza in un editoriale quelli che secondo lui sono «i due pesi e le due misure» che il premier Matteo Renzi adotta quando si tratti di salvare, o far finta di non chiederne le dimissioni, un ministro, un sottosegretario o qualche altro personaggio di spicco del mondo politico. Il casus belli è quello delle dimissioni dell’ex ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi. Secondo Polito si è passati dal giustizialismo di certe procure che condizionavano il mondo politico — e dunque le sue scelte — ad un giustizialismo che, questa volta, è condotto in nome dell’umore del popolo, che Renzi è abilissimo ad intercettare. A farne le spese, come sempre, è il garantismo. Concludendo l’editoriale, Polito sottolinea come quello di seguire l’umore del popolo sia

un processo tipico delle società di massa, ma pieno di incognite. Se infatti un’intercettazione è più importante di una sentenza, e diventa decisivo se farla conoscere o no, per riassunto o testuale, e il momento dell’inchiesta in cui la si rende pubblica, allora rischiamo che la lotta politica condizioni il corso della giustizia, invece che la giustizia influenzi la politica come avveniva vent’anni fa. Un giustizialismo alla rovescia, esercitato dalla piazza invece che dal tribunale. Non so se è meglio. Fu una piazza a salvare Barabba e a mandare a morte Gesù.