L’odore della pioggia

Il petricore è il tipico odore di pioggia, che solitamente si sente non appena cominciano delle piogge deboli o moderate. La sua esistenza è stata scoperta nel 1964 da due scienziati australiani, i quali non sono però riusciti a spiegare il fenomeno meccanico alla base della produzione e della diffusione nell’aria di questo odore. Una nuova ricerca condotta da alcuni scienziati del Mit sembra aver portato delle importanti novità in questo senso:

Utilizzando delle videocamere ad alta velocità, i ricercatori hanno osservato che quando una goccia di pioggia cade su una superficie porosa, al momento del contatto incapsula delle piccolissime bolle d’aria. Come in un bicchiere di champagne, queste bolle poi risalgono sulla superficie della goccia, esplodendo in un piccolo aerosol.
Il team di ricerca è riuscito anche a stabilire la quantità di aerosol rilasciato, sulla base della velocità della goccia di pioggia e della permeabilità della superficie. I ricercatori sospettano che negli ambienti naturali, questi piccoli aerosol portano con sé degli elementi aromatici, insieme ai batteri e ai virus che si trovano per terra. Questi aerosol vengono rilasciati solitamente durante delle piogge deboli o moderate, e poi diffusi dalle raffiche di vento.